Home » SPECIALE COVID-19

SPECIALE COVID-19

SOSPENSIONE VISITE MEDICO-LEGALI

SOSPENSIONE VISITE MEDICO-LEGALI - A. N. M. I. C.
Sospese le visite medico-legali per accertamento invalidità civile, cecità, sordità, handicap e disabilità.
 
Attività dei centri medico-legali: sospensione delle visite e comunicazioni ai cittadini.
Per fronteggiare l’emergenza Covid-19, in tutto il territorio nazionale sono sospese le visite medico-legali per l’accertamento dell’invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap e disabilità.
Per tutti i soggetti già convocati e interessati alla sospensione è previsto l'invio di SMS del rinvio della visita per emergenza Covid-19. Nelle more della sospensione saranno esaminate le sole domande presentate ai sensi della legge 9 marzo 2006, n. 80 (malati oncologici).
I cittadini potranno inviare la documentazione sanitaria alla casella istituzionale medico-legale di sede dedicata. Se la documentazione sarà esaustiva, probante e completa, potrà essere utilmente valutata ai fini di una possibile definizione su atti.
(Fonte INPS)

Presidenza Consiglio dei Ministri

Decreto dal Presidente del Consiglio dei Ministri.

Aggiornamento 10 Aprile 2020

Autocertificazione

Modulo aggiornato al 26/03/2020 AUTODICHIARAZIONE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 D.P.R. N. 445/2000

Segnalazione dal nostro Ufficio Legale

Segnalazione dal nostro Ufficio Legale - A. N. M. I. C.

Segnalazione importante da parte del nostro legale:
𝐴𝑣𝑣. π΄π‘™π‘’π‘ π‘ π‘–π‘œ π‘‚π‘™π‘‘π‘Ÿπ‘–π‘›π‘–
Oggetto: Assistenza disabili gravi e divieto di licenziamento
π™Έπ™½π™΅π™Ύπšπ™Όπ™°πšƒπ™Έπš…π™° π™»π™΄π™Άπ™Έπš‚π™»π™°πšƒπ™Έπš…π™°
π™»πšŠ πš™πš›πšŽπšœπšŽπš—πšπšŽ πš’πš—πšπš˜πš›πš–πšŠπšπš’πšŸπšŠ πš™πšŽπš› πšœπšŽπšπš—πšŠπš•πšŠπš›πšŽ πšŒπš‘πšŽ πš’πš• 𝙳. 𝙻. 𝟷𝟾/𝟸𝟢𝟸𝟢 πšŠπš•πš•’πšŠπš›πš. 𝟺𝟽 πš™πš›πšŽπšŸπšŽπšπšŽ:
“...Fermo quanto previsto dagli articoli 23, 24 e 39 del presente decreto e fino alla data del 30 aprile 2020, l’assenza dal posto di lavoro da parte di uno dei genitori conviventi di una persona con disabilità non può costituire giusta causa di recesso dal contratto di lavoro ai sensi dell’articolo 2119 del codice civile, a condizione che sia preventivamente comunicata e motivata l’impossibilità di accudire la persona con disabilità a seguito della sospensione delle attività dei Centri di cui al comma 1...“

Comunicato Regione Lombardia

EMERGENZA COVID 19 NOTA SU INTERVENTI A SOSTEGNO DELLA DISABILITA’

Elaborata a seguito del lavoro interdirezionale  coordinato dal Vice Segretario Generale
 

LAVORA CON NOl https://www.cremonalavoro.it /logonAzienda.php?auth=fe0d0feb42eb453937be2d2497e1dfc1